Le spedizioni degli ordini verranno sospese dal 04/08 al 22/08 per chiusura estivaChiudi

VM_CART 0
Il tuo carrello è vuoto!

Bonded / Plastici

Composti da una miscela di matrici leganti plastiche e polveri di NdFeB o ferrite, sono ottenuti mediante processi di stampaggio ad iniezione, a compressione, per estrusione o per calandratura. Sono caratterizzati dunque da una elevata versatilità nelle dimensioni unite a materiali magnetici dalle diverse prestazioni.

Magneti plastici iniettati:

Il processo di iniezione consente la realizzazione di forme complesse con alta precisione e l'inserimento di altri componenti quali alberini, inserti metallici, ecc. tramite sovrastampaggio.

I magneti plastici iniettati avendo una maggior componente di legante plastico rispetto ai magneti compressi hanno valori di forza magnetica inferiore. Il contenuto di materia prima magnetica, miscelata ad una matrice plastica PA6, PA12 o PPS, in questa tipologia di magnete plastico è generalmente compresa tra l’83 e il 93%. I magneti stampati a iniezione possono essere sovrastampati ad altri componenti il tutto in un unico processo.

La poliammide 6 (PA 6), la poliammide 12 (PA 12) e il polifenilensolfuro (PPS) sono utilizzati come matrice plastica nei magneti stampati a iniezione. Le temperature massime di esercizio dipendono dalla materia prima magnetica e dalla tipologia di matrice: 160°C per la PA 6, 140°C per la PA 12 e 220°C conil PPS, sempre comunque in funzione del materiale magnetico utilizzato nel composto.

Magneti plastici compressi:

Quando è richiesta una densità di flusso elevata e una forma del magnete semplice, come anelli, dischi o cilindri, lo stampaggio a compressione è preferibile.

Nei magneti compressi in NdFeB, la materia prima magnetica è incorporata in una matrice di plastica termoindurente. La resina epossidica è uno dei principali materiali utilizzati come legante plastico. Vengono pressati assialmente negli stampi. Essendo la percentuale di polvere di NdFeB vicino al 97% è possibile ottenere valori magnetici molto più elevati rispetto ai magneti stampati a iniezione. Le attrezzature impiegate per i magneti stampati a iniezione sono meno complessi e meno costosi.

Nella maggior parte dei casi i magneti plastici compressi non richiedono un coating superficiale anticorrosione. I magneti plastici in Neodimio hanno valori magnetici compresi fra 2 e 12 MGOe mentre quelli in ferrite da 0.1 a 2.5 MGOe. La temperatura massima di esercizio varia a seconda della miscela impiegata, sono generalmente compresi fra +130 e +160 °C.

I magneti flessibili dalle forme più semplici si ottengono anche con processi di estrusione e calandratura e possono essere tagliati o fustellati per ottenere le forme desiderate, oppure adesivizzati. 

Oltre l'ampia versatilità per la tipologia di magnetizzazione, questi materiali presentano valori di energia (BH)max da 32 a 86 kJ/m3, con buone caratteristiche di stabilità alla temperatura.

I magneti plastici, spesso conosciuti col termine di magneti bonded, trovano sempre maggiore impiego in settori quali la sensoristica, l’automazione e sistemi di misurazione.

La ODB Magneti è in grado di assistervi nello sviluppo dei vostri progetti, dalla stesura delle configurazioni iniziali, alla realizzazione del prototipo, capaci di soddisfare anche le più specifiche esigenze applicative.
Le caratteristiche principali qui riportate sono di carattere generale, siamo ben lieti di fornire l'assistenza necessaria per determinare il prodotto più appropriato per la specifica applicazione.

Magneti in Plastoneodimio

Magneti in Plastoferrite

Cerchi maggiori informazioni?

Contattaci e richiedi un preventivo personalizzato.